In caricamento



ARTICOLI


il Welfare degli anziani non autosufficienti è carente in Italia, meglio dimenticato.

Il Corriere della sera pochi giorni fa ha pubblicato un significativo report : https://www.corriere.it/dataroom-milena-gabanelli/assistenza-35-milioni-anziani-non-autosufficienti-vergogna-d-italia/bde54322-d060-11ec-ae98-deceb48b9302-va.shtml.

Si è costituitoun gruppo per proporre un piano ad hoc….https://www.forumdisuguaglianzediversita.org/patto-per-un-nuovo-welfare-sulla-non-autosufficienza/

 

 



Undici punti sono stati proposti dal prof Girolamo Sirchia, già Ministro della Sanità.

Vedi:   http://www.quotidianosanita.it/stampa_articolo.php?articolo_id=95399

In questi giorni si dibatte la utilizzazione delle rsorse economiche del PNRR-Sanità: l’ augurio è che si tenga conto delle raccomandazioni del prof  Sirchia, 88enne lucido e competente che ha proposto anche i parchi della salute come si legge sul suo blog: https://girolamosirchia.org/ .

 

E’ opportuno segnalare l’ articolo del dr D.Oliver sul BMJ  nel quale si chiede perchè la classe medica non sia riuscita e non riesca ad influenzare le decisioni di politica sanitaria.

Vedi: https://www.bmj.com/content/bmj/376/bmj.o503.full.pdf

Clamoroso in Italia: a presiedere la commissione ministeriale per la revisione e l’ aggiornamento delle cure territoriali c’è stato un Cardinale !

 

 



I Geriatri hanno discusso per decenni come misurare la fragilità.

Questo parametro può essere oggi estratto dai dai contenuti nella cartella clinic informatizzata (CCI);

anche la valutazione multidimensionale geriatrica può essere eseguita utilizzando la CCI

La  Valutazione multidimensionale e la fragiità sono due misure che devono essere associate nella pratica medico e geriatrica per fornire le indicazioni più accurata per le decisioni terapeutiche ed assistenziali.

 

Vedi:  Il futuro della fragilità – per unione – per unione



La riorganizzazione delle cure territoriali (PNRR sanità) non prevede un ruolo specifico della disciplina Geriatra che oggi è presente cdiffusamente nelle strutture ospedaliere anche se gli anziani con problemi sono prevalentemente a domicilio o nelle strutture residenziali.

Si può ipotizzare la chreazione di TEAM multidisciplinari che operano nei diversi setting curativo assistenziali come descritto qui  consultazione geriatrica e il team 10.1


SIGG

VISITE

  • 41759Totale letture:
  • 33616Totale visitatori:
  • 0Utenti online:

© 2018. All rights reserved.